Skip to main content

Il ruolo politico dei sindacati

Scritto da USAMI Stampa il . Pubblicato in Notizie.
Spiegazione della legge 46/2022

Oltre ad un ruolo negoziale (v. par. 7.1), la legge prevede un dialogo “politico” diretto tra i sindacati e il Ministero competente potendo i primi indirizzare a quest’ultimo proposte e osservazioni sull’applicazione delle leggi e dei regolamenti, e segnalare le iniziative di modifica ritenute opportune (v. par. 7.3).

Estratto dal MANUALE DEL DIRIGENTE SINDACALE USAMI

I sindacati hanno inoltre il diritto di essere ascoltati dalle Commissioni parlamentari del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati e possono essere ricevuti direttamente dai Ministri competenti e dagli organi di vertice delle Forze armate e delle Forze di polizia a ordinamento militare (par. 7.3).

Si comprende bene, ora, che i sindacati si risparmieranno le interminabili difficoltà di delibera dovute alla mancanza del numero legale dei COCER, alle logiche istituzionali espresse attraverso l’organo di presidenza (il più alto in grado), e alle prevalenze numeriche dei delegati di una piuttosto che dell’altra forza armata, in ossequio ai numeri imposti per legge dal regolamento di attuazione della Rappresentanza (oggi T.U.O.M.), e soprattutto, il ruolo di interlocutore politico sarà svolto dalla persona designata dal sindacato,  a prescindere dal grado e dal ruolo di appartenenza.

Per la versione integrale accedi al manuale del delegato sindacale militare di U.S.A.MI. Aeronautica - commento giuridico alla legge 46/2022 e leggi collegate

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli correlati:

  • Non sono presenti ulteriori elementi correlati al momento


Unisciti ad U.S.A.MI.

La rappresentanza non esiste più, ora puoi affidarti solo alle Associazioni Sindacali.