Skip to main content

Ai Militari solo 3 euro per un ora di lavoro

Scritto da USAMI Stampa il . Pubblicato in Notizie.
Ai Militari solo 3 euro per un ora di lavoro

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO USAMI AERONAUTICA - SIAM

Il Ministro della Difesa ha confermato l’esiguità delle risorse per il rinnovo del contratto, giacché il finanziamento non è adeguato a compensare nemmeno il valore dell’inflazione.

Nel corso dell’incontro con i sindacati militari è emersa preponderante la cronica carenza di personale che produce paradossali situazioni di “sfruttamento del lavoro” in taluni ambiti di impiego delle Forze Armate.

Alla luce di quanto è stato denunciato in occasione della presentazione del D.P.E.F. il Presidente Meloni dovrebbe rivedere le sue affermazioni sulla esiguità del valore pagato ai poliziotti per un’ora di straordinario (sei euro), considerando anche lo scempio quotidianamente perpetrato nelle forze armate. 

Sono infatti solo 3 euro i soldi pagati dallo stato ai militari per ogni ora di straordinario svolto nella difesa armata delle istituzioni, un valore inferiore a quanto percepisce un irregolare raccoglitore di pomodori. Per non tacere delle ore di lavoro riconosciute nella misura di un’ora per ogni tre svolte.

USAMI Aeronautica e SIAM chiedono pertanto al Governo e al Parlamento un radicale incremento delle risorse per il rinnovo del contratto affinché siano adeguate al sempre maggiore impegno e professionalità del personale militare, ovvero un ulteriore stanziamento che garantisca l’integrale recupero della perdita del potere d’acquisto degli stipendi.

Non ultima per importanza la necessità che sia urgentemente aperto il tavolo di confronto sulla previdenza complementare, una riforma che i militari attendono da quasi trent’anni.

USAMI Aeronautica         SIAM

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli correlati:


Unisciti ad U.S.A.MI.

La rappresentanza non esiste più, ora puoi affidarti solo alle Associazioni Sindacali.